Menu Prodotti
Confronta prodotto
Confronta prodotto
4 / 4 Articolo
Raggiunto numero max. per questa categoria!
Rimuovi almeno un articolo dalla categoria per poterne aggiungere altri.
Confronta prodotto
Confronta prodotto
è stato aggiunto alla lista comparativa.
Aggiungi articolo
Per poter confrontare i prodotti, è necessario aggiungerli alla lista comparativa.
Confronta prodotto
Confronta prodotto
it de

EN ISO 20345


Le scarpe di sicurezza sono calzature protettive che devono essere dotate di un puntale di protezione. La protezione della punta del piede in acciaio, alluminio o plastica protegge in modo affidabile il piede da pressioni e impatti fino a 200 joule. Anche le suole antiscivolo fanno parte della dotazione di base. Lo standard 20345 regola i requisiti di base delle scarpe di sicurezza. A seconda dell'uso e dei requisiti, è possibile scegliere tra diversi livelli di sicurezza:

SB | S1 | S1P | S2 | S3 | S4 | S5 | S6 | S7

AGGIORNAMENTO DELLE CLASSI DI PROTEZIONE

Con l'adeguamento della norma EN ISO 20345:2022 e EN ISO 20347:2022 nascono nuove classi di protezione per suddividere in futuro le caratteristiche delle scarpe da lavoro e antinfortunistiche con ancora più precisione. Puoi trovare tutte le informazioni necessarie sulla nostra pagina di panoramica.

EN ISO 20345

Le scarpe di sicurezza sono calzature protettive che devono essere dotate di un puntale di protezione. La protezione della punta del piede in acciaio, alluminio o plastica protegge in modo affidabile il piede da pressioni e impatti fino a 200 joule. Anche le suole antiscivolo fanno parte della dotazione di base. Lo standard 20345 regola i requisiti di base delle scarpe di sicurezza. A seconda dell'uso e dei requisiti, è possibile scegliere tra diversi livelli di sicurezza:

SB | S1 | S1P | S2 | S3 | S4 | S5 | S6 | S7

AGGIORNAMENTO DELLE CLASSI DI PROTEZIONE

Con l'adeguamento della norma EN ISO 20345:2022 e EN ISO 20347:2022 nascono nuove classi di protezione per suddividere in futuro le caratteristiche delle scarpe da lavoro e antinfortunistiche con ancora più precisione. Puoi trovare tutte le informazioni necessarie sulla nostra pagina di panoramica.

EN ISO 20345

Le scarpe di sicurezza sono calzature protettive che devono essere dotate di un puntale di protezione. La protezione della punta del piede in acciaio, alluminio o plastica protegge in modo affidabile il piede da pressioni e impatti fino a 200 joule. Anche le suole antiscivolo fanno parte della dotazione di base. Lo standard 20345 regola i requisiti di base delle scarpe di sicurezza. A seconda dell'uso e dei requisiti, è possibile scegliere tra diversi livelli di sicurezza:

SB | S1 | S1P | S2 | S3 | S4 | S5 | S6 | S7

AGGIORNAMENTO DELLE CLASSI DI PROTEZIONE

Con l'adeguamento della norma EN ISO 20345:2022 e EN ISO 20347:2022 nascono nuove classi di protezione per suddividere in futuro le caratteristiche delle scarpe da lavoro e antinfortunistiche con ancora più precisione. Puoi trovare tutte le informazioni necessarie sulla nostra pagina di panoramica.

EN ISO 20345

Le scarpe di sicurezza sono calzature protettive che devono essere dotate di un puntale di protezione. La protezione della punta del piede in acciaio, alluminio o plastica protegge in modo affidabile il piede da pressioni e impatti fino a 200 joule. Anche le suole antiscivolo fanno parte della dotazione di base. Lo standard 20345 regola i requisiti di base delle scarpe di sicurezza. A seconda dell'uso e dei requisiti, è possibile scegliere tra diversi livelli di sicurezza:

SB | S1 | S1P | S2 | S3 | S4 | S5 | S6 | S7

AGGIORNAMENTO DELLE CLASSI DI PROTEZIONE

Con l'adeguamento della norma EN ISO 20345:2022 e EN ISO 20347:2022 nascono nuove classi di protezione per suddividere in futuro le caratteristiche delle scarpe da lavoro e antinfortunistiche con ancora più precisione. Puoi trovare tutte le informazioni necessarie sulla nostra pagina di panoramica.

EN ISO 20345

Le scarpe di sicurezza sono calzature protettive che devono essere dotate di un puntale di protezione. La protezione della punta del piede in acciaio, alluminio o plastica protegge in modo affidabile il piede da pressioni e impatti fino a 200 joule. Anche le suole antiscivolo fanno parte della dotazione di base. Lo standard 20345 regola i requisiti di base delle scarpe di sicurezza. A seconda dell'uso e dei requisiti, è possibile scegliere tra diversi livelli di sicurezza:

SB | S1 | S1P | S2 | S3 | S4 | S5 | S6 | S7

AGGIORNAMENTO DELLE CLASSI DI PROTEZIONE

Con l'adeguamento della norma EN ISO 20345:2022 e EN ISO 20347:2022 nascono nuove classi di protezione per suddividere in futuro le caratteristiche delle scarpe da lavoro e antinfortunistiche con ancora più precisione. Puoi trovare tutte le informazioni necessarie sulla nostra pagina di panoramica.

Filtro
Trovascarpe
Preferenza
Prima il più nuovo
Prezzo decrescente
Prezzo crescente
no filters found
Misura
Colore
classi di protezione
Forma
Trovascarpe
1 Articolo
altri filtri1Filtro (1)
Preferenza
Trovascarpe
Misura
Colore
classi di protezione
Forma
Trovascarpe
1 Articolo
altri filtri1Filtro (1)
Preferenza
Trovascarpe
e.s. S2 scarpe antinfortunist. forestali Triton
e.s. S2 scarpe antinfortunist. forestali Triton
a partire da 262,18 €
(IVA incl.) a partire da 10 Pezzo
2colori
Hai già guardato {0} articoli di {1}.

Scarpe antinfortunistiche


Scarpe antinfortunistiche

Classi di sicurezza


Classi di sicurezza

4 passi verso le vostre scarpe antinfortunistiche


Le scarpe da lavoro vi accompagnano durante tutta la giornata lavorativa. Perciò vi offriamo scarpe pregiate che proteggono da lesioni, sono traspiranti e puntano al massimo comfort . Sono disponibili da donna e da uomo in tanta taglie e in colori moderni, coordinate con l'abbigliamento Strauss Abbigliamento da lavoro .

Strati protettivi per tutte le stagioni nelle scarpe antinfortunistiche Engelbert Strauss

Passo 1 - Cosa significano S1, S2, S3 e Co.?


Panoramica delle classi di sicurezza

Scarpa di base (puntale proteggi dita & antiscivolo)

Come SB + A (antistatico), E (assorbimento di energia nell'area del tallone)

Come S1 + P (antiperforazione)

Come S1 + WPA (resistenza della parte superiore della scarpa contro la penetrazione e l'assorbimento d'acqua per almeno 60 minuti)

Come S2 + una suola antiperforazione e una suola profilata

Scarpe base come uno stivale completamente impermeabile con i requisiti aggiuntivi A (antistatico) e E (assorbimento di energia nell'area del tallone)

Come S4 + P (antiperforazione) con una suola profilata.

Come S2 + completamente impermeabile grazie alla membrana, con suola profilata

Come S3 + completamente impermeabile grazie alla membrana

Una suola resistente al carburante è solo un requisito aggiuntivo opzionale ai sensi della norma EN ISO 20345:2022 – la maggior parte delle scarpe antinfortunistiche Strauss presentano tuttavia questa caratteristica.

Le scarpe antinfortunistiche delle classi S1P, S3, S5 e S7 sono dotate di una sola antiperforazione in metallo o tessuto. Per le scarpe, già certificate ai sensi della norma EN ISO 20345:2022, basta la denominazione per rendere evidente il tipo di protezione contro la penetrazione di cui si tratta. Gli inserti in tessuto vengono identificati con una S o una L aggiuntive: se non è indicato niente, si tratta di una suola antiperforazione in acciaio. Un esempio:

S3: Scarpe antinfortunistiche con protezione metallica contro la penetrazione

S3L: Scarpe antinfortunistiche con protezione tessile contro la penetrazione secondo i requisiti standard

S3S: Scarpe antinfortunistiche con protezione tessile contro la penetrazione secondo requisiti superiori

La differenza rispetto alla protezione tessile contro la penetrazione consiste nel diametro del chiodo di prova utilizzato per creare pressione sulla suola. Un chiodo di diametro inferiore (3,5 mm) genera una pressione maggiore, per cui la protezione contro la penetrazione è più elevata (requisito superiore) rispetto a un chiodo di diametro superiore (requisito base).

Inoltre, è possibile integrare le seguenti caratteristiche alla dotazione:
  • FO – Resistenza della suola agli idrocarburi (oli, benzina, ecc.).
  • HI – Isolamento termico, protezione contro le ustioni della pianta del piede fino a 150 °C (su superfici calde con un tempo di contatto fino a 30 minuti).
  • CI – Isolamento dal freddo, protezione dei piedi alle basse temperature e dalle superfici fredde
  • HRO – Resistenza al calore di contatto fino a 300 °C per breve tempo
  • ESD – Resistenza di dispersione tra > 0,1 megaohm (1,0 x 105 Ohm) e < 100 megaohm (1,0 x 108 Ohm)

Molte delle scarpe antinfortunistiche S3 Strauss sono dotate, oltre ai requisiti previsti dalla norma, anche di una membrana funzionale dryplexx®. La protezione durevole e affidabile contro la penetrazione dell'acqua rende queste scarpe S3 paragonabili alle scarpe antinfortunistiche di classe S7 in fatto di proprietà.

Cosa significa ESD?

L'obiettivo è quello di prevenire la scarica elettrostatica tra due corpi. Questo può verificarsi tra due persone, ma anche tra persona e dispositivo o componente. A tutti è successo almeno una volta di essere colpiti da una scintilla toccando la maniglia di una porta. Nelle aziende con componenti sensibili sul posto di lavoro, la più piccola scintilla può rendere inutilizzabili i componenti o cancellare i dati. Per evitare ciò, qui è necessario indossare scarpe ESD, in grado di impedire la carica elettrostatica. Queste sono necessarie, ad esempio, nelle seguenti aziende:

  • nella fabbricazione di componenti elettrici sensibili
  • in presenza di liquidi e gas infiammabili
  • in laboratorio o in ambito medico
  • nelle vernicerie
  • in caso di lavoro con microchip

Le scarpe ESD NON sono adatte a elettricisti che lavorano a fonti di tensione elettrica.

Scarpe antinfortunistiche Engelbert Strauss con standard ESD
Scarpe antinfortunistiche antistatiche

I termini ESD e antistatico vengono spesso confusi. La norma europea EN ISO 20345 e la norma EN ISO 20347 specificano che le calzature antistatiche dovrebbero essere utilizzate per ridurre la carica elettrostatica e assicurare la sua dissipazione. Sono necessarie ovunque vi sia un rischio di scosse elettriche da apparecchiature e parti o un rischio di accensione di sostanze infiammabili da scintille.

Passo 2 - Quale scarpa antinfortunistica è più adatta alle mie esigenze?


Scarpe da lavoro per l'estate e per l'inverno

Per migliorare le vostre prestazioni in inverno, Engelbert Strauss offre una gamma di stivali antinfortunistici e scarpe antinfortunistiche S3 impermeabili e con fodera interna riscaldante .

Modelli: Okomu mid, Okomu high, Stivali slip-on Okomu high, Comfort12

Cercate un modello leggero e sportivo per l'estate o per interni caldi? I sandali antinfortunistici sportivi S1 sono la soluzione ideale grazie alla loro traspirabilità e al loro comfort climatico perfetto.

Modelli: Pallas, Siom x-12

Avete bisogno di scarpe da lavoro speciali?

Larghezza del piede 12er per piedi larghi

I piedi larghi non devono essere stretti troppo. Per questo motivo offriamo la larghezza 12 come misura speciale in diversi modelli:

Dipendete da cappucci protettivi in materiale tessile e/o avete un'intolleranza alla pelle?

Siete alla ricerca di scarpe da lavoro prive di metallo e la cui punta non conduca il calore? Vi offriamo modelli sportivi con puntali in plastica che sono circa il 50% più leggeri dei puntali in acciaio. Le seguenti scarpe di sicurezza non solo sono prive di metallo, ma anche di pelle:

Protezione ortopedica del piede secondo la norma DGUV 112-191 / ÖNorm Z 1259 (ex BGR191)

Avete bisogno di speciali solette ortopediche? Se è necessario apportare adattamenti ortopedici alle scarpe di sicurezza, questi devono essere certificati secondo la DGUV 112-191 (BGR 191) / ÖNorm Z 1259. Nel filtro scarpe è possibile filtrare questi modelli in base alla caratteristica "adatto a portatori di solette".

Passo 3 - Come posso pulire e curare correttamente le mie scarpe antinfortunistiche?


Le scarpe da lavoro devono soddisfare molti requisiti e sono spesso soggette a molta usura. Meglio ve ne prenderete cura, più a lungo potrete goderne.

Prodotti per la cura delle scarpe antinfortunistiche Engelbert Strauss Cura delle scarpe

Pulizia

1. Controllate regolarmente se il materiale esterno è ancora intatto o se è stato danneggiato.

2. In caso di sporcizia più ostinata, spazzolare prima lo sporco secco.

3. In seguito, potete lavare la scarpa da lavoro sotto l'acqua e poi lasciarla asciugare (non sul termosifone- questo potrebbe rendere la pelle fragile!). Si consiglia di riempire le scarpe con carta di giornale.

Cura semplice

Scarpe antinfortunistiche in pelle liscia

Per mantenere le vostre scarpe antinfortunistiche durevoli e morbide, è importante che vengano curate regolarmente. La pelle curata resta bella e traspirante più a lungo.

Scarpe antinfortunistiche in pelle nubuk

La pelle ruvida richiede una cura diversa dalla pelle liscia. Non usate prodotti che contengono grassi o cere perché si attaccano al materiale. Si consiglia di lucidare la pelle nubuk regolarmente con una spazzola e di usare uno spray impermeabilizzante.

Impregnare

Per garantire una protezione duratura, si consiglia l'uso regolare di uno spray impregnante.

Prevenire gli odori: Ecco come

Per prevenire la formazione di odori già nella fase iniziale, si consiglia di non indossare le stesse scarpe ogni giorno. Così darete alle scarpe la possibilità di prendere aria. Se le vostre scarpe sono diventate umide durante il lavoro, lasciatele asciugare prima di indossarle e cambiate i calzini ogni giorno.

di più
di meno

Engelbert Strauss S.r.l.

Tel
0471 1430 121
Fax
0471 1430 125

Selezione della lingua

it de
Tutti i prezzi più spese di spedizione per gli ordini inferiori al valore merce di 183,00 €.
Tutti i prezzi più IVA in vigore più spese di spedizione per gli ordini inferiori al valore merce di 150,00 €.